SU REPUBBLICA L'APPELLO CHE HO PROMOSSO CON FUSACCHIA

In queste settimane la comunità internazionale ha mostrato di non disporre della volontà necessaria per mettere fine all’offensiva turca contro la popolazione curda della Siria. Anche l’Unione Europea sembra mancare degli strumenti adeguati per intervenire efficacemente, e il coordinamento degli sforzi diplomatici degli Stati membri è francamente insufficiente. Qual è il senso dell’Europa, se non sappiamo intraprendere azioni efficaci nemmeno quando siamo di fronte ad eventi così drammatici e violenti? Come italiani membri del nostro Parlamento nazionale e del Parlamento europeo vogliamo fare la nostra parte per contribuire nel medio termine a ridare speranza, investendo sulle nuove generazioni, su istruzione e cultura.
Ci impegniamo quindi a promuovere un’iniziativa per istituire un programma di borse di studio rivolto a giovani emergenti provenienti dalla Turchia, dalla Siria, dall’Iraq, dall’Iran, che comprenda i cittadini curdi di questi Stati, e da altre aree fragili del Medio Oriente e del Nord Africa, per passare un anno in una università o istituto di ricerca nell’Unione Europea. Ci impegniamo a promuovere in Italia l’istituzione delle prime 100 borse – che saranno assegnate a giovani politici, attivisti, innovatori e imprenditori sociali, a giovani ad alto potenziale impegnati per i valori democratici e il rispetto dei diritti umani e almeno la metà delle quali dovrà andare alle donne.
Su la Repubblica l’appello che ho promosso con Alessandro Fusacchia e che hanno sottoscritto altri 66 parlamentari ed europarlamentari.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi