ACCELERIAMO SULLA GENERAZIONE RINNOVABILE

Se negli Anni 90 del secolo scorso potevamo guardare al gas e al metano per le auto come all’energia di transizione, oggi non abbiamo più tempo ma dobbiamo accelerare sulla generazione rinnovabile. Purtroppo invece in Italia scontiamo un ritardo culturale rispetto alle questioni ambientali e abbiamo una classe dirigente e imprenditoriale che non sempre ha visione. Questo si traduce in un accanimento terapeutico sul mondo che è stato, quindi bisogna continuare a sostenere il motore a scoppio anziché la trazione elettrica e ci viene raccontata la favola che l’Italia è il Texas del Mediterraneo e che dobbiamo continuare a trivellare.

Al contrario serve invertire la rotta e investire con decisione sulla decarbonizzazione dell’economia. Un grande cambiamento che rispecchia il grande cambiamento che l’ecologia porta anche nella società: con i cittadini che facendo bene la differenziata diventano non solo utenti ma anche fornitori di materiali e che con le comunità energetiche non solo producono e auto consumano ma vendono energia. Un vera rivoluzione che credo spaventi molto lobby e vecchie multinazionali dell’energia. Sarà per questo che non si riesce a parlare del graduale e necessario taglio ai sussidi fossili senza subire attacchi violenti?

Il mio intervento a ‘Il meglio deve ancora venire’, le dirette di Europa Verde condotte da Gianfranco Mascia.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi