CLIMA

È positivo che il Presidente del Consiglio Draghi sia soddisfatto del suo incontro con le attiviste per il clima Greta Thunberg, Vanessa Nakate e Martina Comparelli e che da Milano abbia riconosciuto che i giovani hanno ragione e  bisogna agire ora per la transizione ecologica.  Mi piacerebbe, però, che incontrasse e ascoltasse anche le nostre associazioni ambientaliste e il mondo delle imprese della green economy tricolore. Potrebbero spiegargli almeno tre cose: che per farla davvero la transizione va avviato il taglio dei sussidi fossili dalla legge di Bilancio e che le semplificazioni servono, più che a cantieri e grandi opere, per le rinnovabili e l’economia circolare i cui iter autorizzativi durano tuttora anni, nonostante le Semplificazioni approvate a luglio.
Legambiente stima oggi con un nuovo report che nel 2020 sono stati ben 34,6 i miliardi di euro spesi in sussidi ambientalmente dannosi. Nella prossima manovra va previsto il taglio graduale di questi fondi entro il 2030 e va definita una roadmap di uscita dalle fossili che preveda interventi entro il 2025. Così si libererebbero risorse importantissime per la giusta transizione ecologica. Con vantaggi per economia e ambiente.
Il Green Del potrebbe portare in Italia nei prossimi 10 anni, secondo alcune previsioni, 50mila nuovi occupati permanenti nelle rinnovabili e 40mila nuovi occupati temporanei l’anno nel medesimo settore. L’economia circolare già impiega oltre mezzo milione di persone nel Paese, ma è zavorrata da iter burocratici lunghissimi; se riuscissimo a liberarne le potenzialità avremmo un vantaggio enorme in termini di riduzione delle emissioni e nuovo lavoro innovativo e di qualità.
.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi