ORA CHE AVETE CAMBIATO IL NOME PARTANO RAPIDAMENTE I CANTIERI GIUSTI

Se il Piano anti-dissesto idrogeologico del governo dovesse andare nella giusta direzione, non potrà che essere una buona notizia per l’Italia e un elemento cui offrire un contributo. A patto che si segua un percorso sostenibile e incentrato sui reali bisogni dei territori.
Aspetto perciò di vedere se dall’annuncio si passerà all’azione. Perché, nei fatti, non possiamo non ricordare che questo governo è quello che in un decreto, fatto per Genova, ha inserito due condoni edilizi alla faccia dell’emergenza e della sicurezza dei cittadini. Lo stesso esecutivo che tra uno dei suoi primi atti ha voluto sopprimere la Struttura di missione ItaliaSicura, rallentando il lavoro di programmazione ed esecuzione degli interventi anti-dissesto che portava avanti, per proporci a distanza di qualche mese Proteggi Italia con la riconfermata regia di Palazzo Chigi sulle politiche contro il dissesto del territorio, dimenticando però di sottolineare che ben 10,3 dei 14,3 miliardi annunciati sono stati stanziati dai governi precedenti.
Difficile sottrarsi alla sensazione che il governo abbia fatto perdere tempo al Paese su un terreno prioritario come quello della lotta al rischio idrogeologico solo per cambiare un nome. Per il prossimo cambio di etichetta propongo un eloquente ‘poveri noi’.
Il mio intervento su La Stampa si può leggere qui.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi