SÌ, DEL CEMENTO E DEL CONSUMO DI SUOLO

Dopo la povertà abolita per decreto arriva anche la crescita per decreto (salvo intese). Ma cosa prevede questo provvedimento che dovrebbe consentirci di superare le numerose previsioni negative sul  nostro Pil?

Il decreto contiene anche alcune deroghe per gli interventi edilizi nella riqualificazione urbana a partire da quelle riguardanti distanze, densità e semplificazioni nella edilizia privata, aumenti di volumetrie  se consentito dagli strumenti urbanistici ( cioè dal Piano Casa di Berlusconi che Salvini ricorda benissimo visto che la Lega era al governo con Forza Italia), silenzio assenso sulle autorizzazioni di lavori privati su beni culturali  dalle sovrintendenze, svendita di beni demaniali per fare cassa. Niente di nuovo sotto il sole, insomma, si cambia tutto per non cambiare niente. Anche con il governo del cosiddetto cambiamento si crescerà grazie alle deroghe e in barba alle regole. E ovviamente a farne le spese sarà ancora l’ambiente,  nella sua componente più fragile:  il suolo. Un bene comune che viene consumato al ritmo di 2 metri quadrati al secondo, che non ha ancora una normativa a sua tutela e che sarà sacrificato ancora una volta sull’altare del cemento. In assoluta continuità con il passato.

Il mio intervento su Linkiesta è disponibile qui.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi