CRISI UCRAINA

Sostegno e fiducia nell’azione del Premier Draghi in queste ore così drammatiche, ora più che mai è necessario essere uniti come Paese e come Unione Europea.  Non servivano le bombe su Kiev per dimostrare che Putin fosse un dittatore. Questa crisi è l’ennesima dimostrazione che la nostra dipendenza dalle fonti fossili, come il gas il petrolio, ci rende drammaticamente e inevitabilmente complici di feroci dittature.

Dovremmo dire a Putin ‘tieniti il tuo gas sporco di sangue’ ma non possiamo permettercelo, la nostra dipendenza dal gas ci costringe a sussurrare e chiudere gli occhi di fronte alla violazione dei diritti umani in Russia e Bielorussia. Come anche in Egitto, in Libia, in Tunisia.  Solo le rinnovabili possono essere energie di pace e di democrazia. Visto il nostro ritardo sull’ampliamento della potenza pulita e dell’efficienza, il gas può avere un ruolo nella transizione, a patto che nessuno miri alla conservazione del ruolo di questa fonte sporca. Che non aiuta neanche ad abbattere il caro bollette, neanche se parliamo di quello estratto in Italia.

Esprimo infine solidarietà alle cittadine e ai cittadini ucraini, quelli che vivono in patria come quelli che vivono in altri paesi. Non lasciamoli soli. Facciamo, ad esempio, in modo che le famiglie separate possano subito ricongiungersi in sicurezza nel nostro Paese.

Il mio intervento in Aula alla Camera dopo l’informativa urgente del Premier Draghi sul conflitto tra Russia e Ucraina.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi