IL MIO INTERVENTO IN AULA SUL DL SEMPLIFICAZIONI

Il decreto sulla governance del Pnrr e le semplificazioni avrebbe dovuto introdurre facilitazioni per accelerare sulle rinnovabili e sulla transizione ecologica. Invece semplifica soprattutto le regole per le grandi opere impattanti, introducendo deroghe e commissioni speciali senza controbilanciarle con un potenziamento dei controlli. E non risponde alla necessità di rendere gli iter ordinari più chiari semplici e certi, né a quella di riformare la Pubblica amministrazione dotandola di nuove risorse e competenze.  

Nel passaggio in Commissione ho lavorato per migliorare il testo sui fronti strategici delle semplificazioni per rinnovabili, economia circolare e superbonus, del potenziamento dei controlli ambientali e della partecipazione. Peccato che lo spazio lasciato ai correttivi parlamentari sia stato limitato da pareri del governo spesso negativi e che i pochi emendamenti accolti non bastino a cambiare il segno al provvedimento. Che non aiuta le fonti pulite né l’economia circolare e come se non bastasse rispolvera alcune pericolose e fallimentari pratiche della Legge Obiettivo, dall’incremento della trattativa privata all’appalto integrato.

Questo provvedimento non ci porterà nel futuro carbon neutral perché manca di coraggio e risente di quella paura del cambiamento espressa più volte dal titolare del Ministero della ‘Conservazione ecologica’. Fatte così le semplificazioni sono più inutili che dannose e ci fanno perdere l’ennesima occasione per la conversione ecologica.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi