TRANSIZIONE ECOLOGICA LIBERA DA DIPENDENZA RUSSA. CHIARO MESSAGGIO CAPO STATO MATTARELLA

L’emergenza economica e sociale innescata dalla crisi energetica impone sempre di più la necessità di attivare nel nostro Paese politiche virtuose sulle rinnovabili. L’Italia deve guardare alla transizione ecologica come una delle più forti leve di sviluppo per ridurre i costi del caro-energia e liberarsi dalla dipendenza energetica russa.

Il messaggio del capo dello Stato Mattarella arriva chiaro e puntuale al cuore della questione. E’ necessario seguire la strada europea per ridurre i costi dell’energia oltre a continuare ad accelerare sulle rinnovabili. In questo modo si potranno aiutare i cittadini, sostenere le imprese, e tutelare l’ambiente.  

In Italia un piano di sviluppo del settore elettrico con al centro le rinnovabili porterebbe, oltre alla riduzione delle emissioni di CO2, alla nascita di 470mila nuovi posti di lavoro entro il 2030.

Se per una risposta complessiva soltanto l’Europa può pensarci, nell’immediato, a livello nazionale, molto si può e si deve fare, non ci sono solo i fondi del Pnrr da utilizzare. Risorse si possono recuperare subito dagli extraprofitti delle grandi società energetiche, si possono estendere i bonus sociali, rafforzare il credito d’imposta, e eliminare gli oltre 20 miliardi di Sussidi ambientalmente dannosi che ogni anno vengono dati ai settori inquinanti, usandoli per abbassare le tasse sul lavoro.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi