PASSARE ALL'AZIONE CON CORAGGIO E COERENZA

Le devastanti alluvioni che hanno colpito l’Europa e la Cina, come i violenti incendi in Canada e Stati Uniti ce lo hanno ricordato: la crisi climatica sta accelerando e non abbiamo più tempo da perdere, ma bisogna agire in fretta. Lo dobbiamo tenere ben presente come nazione che presiede il G20 Ambiente. Tanto più che, come rivela Legambiente, anche in Italia i cambiamenti climatici si fanno sentire in modo sempre più pesante: da inizio 2021 a metà luglio sono stati registrati 208 fenomeni meteorologici intensi e dal 2010 ad oggi sono state 256 le vittime del maltempo.

Per affrontare il mutamento climatico bisogna passare all’azione con coraggio e coerenza. L’Europa sta provando a fare la sua parte con il ‘Fit for 55’. Un pacchetto di misure che dà una risposta importante anche se ancora non è ancora abbastanza per restare dentro la traiettoria degli obiettivi dell’Accordo di Parigi e arrivare preparati alla Cop26 Glasgow.  Serve più ambizione sia in Italia e in Europa.

Se a livello europeo è necessaria una accelerazione sulla riduzione delle emissioni di CO2 portando il target al 2030 almeno a meno 65% rispetto ai livelli del 1990, in casa dobbiamo avviare con la prossima finanziaria il graduale taglio dei sussidi fossili. Urgente anche rivede il Piano energia e clima al rialzo almeno in coerenza con gli obiettivi climatici europei, non basta infatti la riduzione delle emissioni del 51% al 2030 indicata nel nostro Pnrr per il Pinec. Se davvero il governo che si dice ambientalista vuole passare dalle parole ai fatti metta in campo politiche capaci di accelerare la transizione ecologica, avendo cura di liberare le potenzialità della nostra green economy e di accompagnare cittadini e imprese in questa necessaria trasformazione.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi