PER AFFRONTARLE DOBBIAMO PUNTARE SULLO SVILUPPO SOSTENIBILE E SU UN'EUROPA PIÙ FORTE, COESA E SOLIDALE

E’ stato un mese intenso, pieno di iniziative e di temi importanti. Due su tutti: il clima e le migrazioni.

Lo sciopero globale per il clima e per il futuro ha coinvolto centinaia di piazze nel mondo e milioni di ragazze e ragazzi che hanno protestato contro il mutamento climatico e per chiedere politiche diverse, capaci di salvare il pianeta e di garantire loro diritto al futuro. Lo hanno fatto guidati da una giovane donna, Greta Thunberg, che mesi fa ha iniziato una protesta silenziosa per denunciare l’ignavia della politica, che si rifiuta di mettere mano al modello di sviluppo e quindi di affrontare il mutamento climatico. Al contrario farlo sarebbe anche un’occasione per un nuovo sviluppo sostenibile, inclusivo e innovativo, che tenga conto delle dinamiche sociali, che aiuti i più deboli e crei nuovo lavoro di qualità, attento all’ambiente e per questo più duraturo e competitivo.

Il tema del mutamento climatico, che per anni è stato prerogativa soprattutto degli ecologisti, è diventato tema di una grande protesta, ricca anche di proposte, su cui costruire un esteso consenso sociale. L’idea che i nostri giovani abbiano diritto a un futuro, a un pianeta sano dove vivere in pace in una società dello sviluppo sostenibile e inclusivo.

Il secondo grande tema è quello delle migrazioni. Sono tra i garanti della piattaforma Mediterranea, una grande mobilitazione collettiva che ha consentito l’acquisto di una imbarcazione, la Mare Jonio, che ha avuto il grande merito di salvare 49 esseri umani lasciati in mezzo Mediterraneo. Persone salvate dall’annegamento e dal ritorno in Libia, che non può essere in nessuna maniera considerata un porto sicuro perché lì ci sono dei lager in cui le persone vengono torturate e uccise. Abbiamo salvato quei 49 migranti li abbiamo portati in Italia perché pensiamo che il nostro debba continuare ad essere un Paese civile, accogliente, capace di gestire le migrazioni e di integrare, senza lasciarsi guidare dalla paura. Un Paese capace di uno sviluppo inclusivo e sostenibile per tutti, umano. Quella per la gestione delle migrazioni è una battaglia che dobbiamo condurre in Europa, usando la testa e cercando alleanze, non mostrando i muscoli in mezzo al mare sulla pelle dei migranti come sta facendo purtroppo il nostro governo scrivendo una delle pagine più buie della storia recente del Paese.

Migrazioni e mutamenti climatici sono due temi epocali che vanno affrontati a livello europeo. Anche per questo è importantissima la scadenza delle prossime elezioni europee. Spero sia l’occasione per costruire l’Europa di cui abbiamo bisogno: più forte e solidale, un’Europa che dopo essersi data un mercato comune e una moneta comune si dia finalmente anche un’anima comune. Dobbiamo rendere i nostri giovani orgogliosi di essere cittadini europei, coscienti che in Europa c’è un fronte di progresso, di evoluzione, di sviluppo per tutti. Giusto, equo e inclusivo.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi