OLTRE A ISCHIA NEL DL GENOVA È SPUNTATO IL CONDONO PER IL CENTRO ITALIA. LA MIA DENUNCIA NELL'ARTICOLO DI APERTURA DEL SOLE24ORE

Su Ischia, piccola patria degli abusivi con oltre 27mila domande di condono pendenti, il decreto Genova concede sanatoria e contributo pieno per la ricostruzione degli abusi danneggiati o crollati nel sisma dell’agosto 2017. Anche in aree a rilevante rischio frane e a rischio sismico. Gli illeciti verranno sanati con i criteri del condono del 1985, il più permissivo, e non sono esclusi dai benefici neanche i condannati in via definitiva per crimini mafiosi. Molti dicono giustamente che c’è un condono in atto.

Ma pochi hanno capito che in Centro Italia sta accadendo di peggio: sempre grazie al decreto Genova si potranno chiedere la sanatoria e i contributi per la ricostruzione anche degli abusi compiuti fino al giorno prima del terremoto e fino ad oggi mai dichiarati. In sostanza si estende il condono del 2003 fino al 2016.

Non contenti di tanto scempio, durante la discussione in Aula alla Camera FdI ha chiesto addirittura di usare anche per il Centro Italia i criteri del condono del 1985, come avviene per Ischia. Una gara al ribasso di legalità e sicurezza sulla pelle dei cittadini guardando al consenso elettorale. E un pericoloso precedente in un paese a rischio sismico e idrogeologico con il nostro per cui, come abbiamo visto in questi giorni, a ogni nuova calamità naturale si potrà chiedere un nuovo condono.

La mia denuncia nell’articolo di apertura del Sole24Ore di oggi.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi