CON LE FONTI PULITE AL PALO A RISCHIO GLI OBIETTIVI CLIMATICI EUROPEI

Lo diciamo da tempo noi di FacciamoECO, in buona compagnia con ambientalisti associazioni e imprese green: negli ultimi anni l’Italia ha frenato le rinnovabili. Un nuovo allarme arriva da un documento del Politecnico di Milano: l’Italia si è piazzata in fondo alla classifica europea con una riduzione del 35% di nuove installazioni rispetto al 2019. Un rallentamento dovuto a iter autorizzativi troppo lenti, che quasi inesorabilmente vengono fermati delle Soprintendenze. Spero che almeno questo convinca il Ministro della Transizione ecologica Cingolani che, invece di parlare di nucleare e gas, dovrebbe fare una battaglia interna al Consiglio dei ministri e soprattutto contro il boicottaggio del Ministero della Cultura per aiutare le rinnovabili. Altrimenti è inutile che si lamenti delle accuse, dei bla bla bla e dei giovani, che non sono eversivi ma semplicemente stufi di perdere tempo e futuro.

Perché se non ci occupiamo del cuore del problema, ossia delle rinnovabili necessarie per realizzare la decarbonizzazione,  sarà difficile se non impossibile installare i 70 gigawatt di nuova potenza pulita necessari per raggiungere gli obiettivi climatici europei.

Anche per questo i finanziamenti green devono andare alla rinnovabili, non a gas e nucleare che devono restare fuori dalla tassonomia europea.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi