UNA SCONFITTA PER LA PARTECIPAZIONE E LA DEMOCRAZIA

La maggioranza in Campidoglio ha fatto perdere alla città l’ennesima occasione: ieri in Consiglio comunale non è passata per l’astensione a Cinque Stelle la delibera di iniziativa popolare per un regolamento comunale sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura la rigenerazione e la gestione in forma condivisa dei beni comuni. Una proposta a prima firma di Katiuscia Eroe, sottoscritta da oltre 15 mila cittadini e cittadine del Comune di Roma insieme a oltre 180 realtà cittadine. Di fronte a cittadini attivi che propongono al Comune uno strumento giuridico ‘quadro’ che consenta loro di sottoscrivere un patto con l’amministrazione per potersi occupare in prima persona di un’area verde, una piazza, una scuola, un immobile in disuso, o altro, quanto accaduto è una sconfitta per la partecipazione e la democrazia. Parliamo di uno strumento, perfettibile, ma già adottato in oltre 200 comuni. Averlo anche nella Capitale avrebbe permesso anche a noi romani di migliorare una parte di città e di rendere migliore la qualità della vita, di rafforzare i legami di comunità, di facilitare l’interazione e l’integrazione, di riappropriarci della città per creare nuovi spazi di aggregazione, progettazione e cultura condivisa.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi