ATTACCARLA E' UN AUTOGOL

Siamo il Paese che ha inventato e investito sulle bioplastiche come alternativa sostenibile alla plastica. Il riuso e la riduzione dei rifiuti sono l’opzione preferibile, ma quando non è possibile avere prodotti riutilizzabili le plastiche biodegrabili e compostabili sono una soluzione amica di ambiente e buona economia. Tanto più perché vantiamo un secondo primato: in Europa siamo il Paese più avanzato nella raccolta differenziata della frazione organica, che è la destinazione finale delle bioplastiche biodegradabili e compostabili che vengono recuperate, negli impianti di compostaggio e in quelli che producono anche biometano. Vera economia circolare. Il caso shopper insegna: siamo stati i primi a mettere al bando gli shopper in plastica, misura che insieme alla promozione del riuso ci ha permesso di ridurre i sacchetti per l’asporto merci di circa il 70% tra il 2007 e il 2020. Per questo primato tecnologico e normativo il recepimento italiano della direttiva Sup ha escluso dal suo campo di applicazione la plastica biodegradabile e compostabile. Una filiera da alto tasso di innovazione e sostenibilità che impiega circa 2.800 addetti. Che non ha quindi alcun senso mettere ‘sotto accusa’ come fa una recente indagine Greenpeace che si preoccupa dello smaltimento di una piccola quota di quelle bioplastiche (quelle rigide) che peraltro vengono trattate tranquillamente con successo nella stragrande maggioranza degli impianti.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi