Il 2023 è stato un anno record per il caldo, ma l’Italia continua a fare troppo poco per la decarbonizzazione.

Lo abbiamo sperimentato e lo confermano anche i dati di Copernicus: il 2023 è stato l’anno più caldo dell’ultimo secolo e mezzo e ci stiamo avvicinando sempre più rapidamente alla soglia di 1,5°C di aumento della temperatura.

In questo anno in cui la crisi climatica ha fatto segnare nuovi record, l’Italia cosa ha fatto per contenere le emissioni? Ancora troppo poco. L’ultimo rapporto pubblicato da Terna mostra che i nuovi impianti rinnovabili entrati in esercizio in Italia fino alla fine di novembre 2023 sono 4,9 MW e sempre fino a novembre le rinnovabili nel Paese hanno contribuito per il 44,2% alla produzione elettrica totale netta. Mentre gli altri partner europei, come evidenzia la Testata Rinnovabili.it, hanno avuto performance decisamente migliori delle nostre: in Germania le rinnovabili avrebbero fornito nel 2023 circa il 59,7% sulla produzione elettrica annuale del paese, in Spagna il 50,4% del mix elettrico nazionale.

L’Italia può e deve fare di più per la decarbonizzazione, ad esempio dovrebbe puntare con maggior decisione e rapidità su fonti pulite, sistemi di accumulo, generazione diffusa e comunità energetiche. Programmare l’uscita dai fossili, come dovrebbe averci insegnato la storia recente, è anche un modo per costruire un futuro di pace.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, progressista e femminista, esperta di sostenibilità ambientale e Presidente di Nuove Ri-Generazioni. Fino a ieri presidente nazionale di Legambiente e vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi