A DIECI ANNI DAL SISMA DE L’AQUILA AL PAESE SERVE UN SALTO DI QUALITA’ SULLA PREVENZIONE. LO DOBBIAMO ANCHE ALLE VITTIME DEL TERREMOTO

A dieci anni dal terremoto che ha ferito L’Aquila la ricostruzione, sia urbanistica che sociale, procede a fatica, senza una visione di insieme. Serve uno sforzo condiviso della politica e di tutti i soggetti e le istituzioni a vario titolo coinvolti per aiutare L’Aquila a ripartire e a ritrovare tutto il suo splendore. Che non significa solo ricostruzione materiale, ma anche sostegno all’economia locale e alla comunità aquilana.

Dovremmo poi fare tesoro delle esperienze di ricostruzione che sino ad oggi hanno avuto miglior riuscita per mettere in cantiere una legge quadro. Perché non è possibile ripartire ogni volta da zero, con decreti, ordinanze, correzioni e provvedimenti ad hoc.

Soprattutto, come Paese, è necessario fare quel salto di qualità sulla prevenzione di cui il nostro territorio ha bisogno. Lo dobbiamo anche alle vittime de L’Aquila e dei terremoti del Centro Italia e di Ischia. Non possiamo continuare a rincorrere le emergenze, anziché investire sulla prevenzione, sulla messa in sicurezza e sulla progettazione di qualità. Alcuni progressi sono stati fatti, penso al sisma-bonus e ai piani anti-dissesto idrogeologico, ma ancora non parliamo di un progetto complessivo.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi