E PASSI AI FATTI SULLA TRANSIZIONE ECOLOGICA

C’è un giudice all’Aja. Shell, che impiega il 95% dei suoi investimenti per estrarre e cercare petrolio e che per le sue attività fossili minaccia il clima e il diritto alla vita, dovrà ridurre le proprie emissioni di CO2 del 45% – rispetto ai livelli del 2019 – entro il 2030. La sentenza del tribunale civile olandese riguarda l’intero gruppo, i suoi fornitori e i suoi clienti e obbliga per via giudiziaria la Shell ad allinearsi all’Accordo di Parigi sul clima. È la prima volta che succede. Una sentenza accolta con soddisfazione dagli ambientalisti e dalle ong che hanno promosso la causa contro la compagnia, tra cui Greenpeace e ActionAid, e che spero sia d’esempio anche per noi in Italia. Dove ci sono tante aziende che hanno già investito sulla sostenibilità ma dove purtroppo la resistenza alla conversione ecologica è ancora forte e persino le partecipate dello Stato, che pure ha sottoscritto gli impegni internazionali sul clima, continuano a investire sui fossili frenando la transizione ecologica. Se il governo italiano, che a parole si definisce ambientalista, vuole davvero impegnarsi per il clima e le future generazioni è venuto il momento di passare dalle parole ai fatti

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi