GOVERNO EMANI DECRETI ATTUATIVI LEGGE ZAMPA 

Grazie al lavoro di Officina 47, Associazione delle Tutrici e dei Tutori Volontari dei MSNA, minori stranieri non accompagnati, possiamo fare il punto, a due anni dalla legge Zampa, sulla figura del tutore volontario e sull’applicazione della legge che ha istituito la nuova figura del genitore sociale. Da questo primo bilancio emerge tutta la differenza che c’è tra il dettato della legge e la sua applicazione quotidiana, con diritti che non vengono ancora adeguatamente tutelati. Il provvedimento, all’avanguardia in Europa, a più di due anni dalla sua approvazione non ha i decreti attuativi. Il governo non perda altro tempo e li emani. E’ quanto chiedo insieme al collega Erasmo Palazzotto.

Una situazione già difficile, ulteriormente peggiorata dal primo decreto Sicurezza di Salvini, che smonta il sistema di accoglienza diffusa e di integrazione degli Sprar e rende più difficile la vita di molti stranieri e l’integrazione dei minori. E, in assenza di indicazioni, in attesa dei decreti attuativi alla legge Zampa, nel clima sociale di odio e paura fomentato soprattutto dalla Lega di Salvini e dalle destre, i Servizi sul territorio arrancano e a farne le spese sono soprattutto i minori non accompagnati. In Italia ci sono 8.342 minorenni migranti senza genitori, la maggior parte in comunità di accoglienza e solo il 3% beneficia dell’affido familiare, sui quali pende la spada di Damocle di perdere la protezione umanitaria al compimento del 18 anno.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi