IL MIO QUESTION TIME IN COMMISSIONE AMBIENTE

 

Manca una presa di coscienza su gravità della situazione e strategie da adottare per essere soddisfatta della risposta del Ministero dell’Ambiente alla mia interrogazione sui tempi di recepimento della direttiva europea sulla plastica monouso e sulle iniziative per rendere operativo il sistema Sauro contro l’inquinamento marino.

Questa forma di inquinamento è ormai una emergenza ambientale planetaria: ogni anno finiscono in mari e oceani del pianeta almeno 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici. Materiali che poi si scompongono in pezzi sempre più piccoli, vengono ingeriti e bioaccumulati da pesci e specie marine, entrando così nella catena alimentare.
Per aggredire il fenomeno bisogna agire su due piani. Da una parte serve non far arrivare i rifiuti in mare, dunque è necessario recepire la direttiva europea nei tempi previsti come dice il Mattm, ma è anche necessario accompagnare l’industria italiana della plastica che produce il 70% degli articoli che saranno messi al bando dalla direttiva verso soluzioni innovative e sostenibili. Dall’altra bisogna affiancare alle pratiche volontarie e accidentali di recupero dei rifiuti marini previste dalla mia proposta di legge sul ‘fishing for litter’, dall’analoga proposta dell’On. Rizzetto e dal Salva Mare del governo, una soluzione forte e strutturale. Il brevetto della Protezione Civile Sauro potrebbe essere la risposta che aspettiamo. Ecco perché è importante realizzare quanto prima la sperimentazione del sistema con un prototipo a scala reale. Un progetto per il quale il ministero dell’Ambiente non può limitarsi a dirsi disponibile, ma sul quale deve spingere con convinzione.
Auspico quindi il varo tempestivo di un Salva Mare 2 per dettare tempi e strategie di uscita della plastica usa e getta.

Il video del mio intervento in Commissione Ambiente durante il question time è disponibile qui. 

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi