La proposta di aggiornamento del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima presentata dal governo ha diverse lacune e la Commissione Ue suggerisce all’Italia oltre venti raccomandazioni. In estrema sintesi il nostro PNIEC prevede una riduzione delle emissioni climalteranti di appena il 40.3% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. Un passo indietro rispetto al già inadeguato 51% previsto dal PNRR e ben lontano dal 65% necessario per essere in linea con l’obiettivo di 1.5°C.

Per approfondire

Rossella Muroni

Ecologista, progressista e femminista, esperta di sostenibilità ambientale e Presidente di Nuove Ri-Generazioni. Fino a ieri presidente nazionale di Legambiente e vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi