INACCETTABILE CHE LE DUE ASSOCIAZIONI DATORIALI SI SIANO TIRATE INDIETRO

Gridano vergogna e hanno ragione loro. Le lavoratrici e i lavoratori della sanità privata accreditata che oggi protestano con Fp CGIL, Cisl Fp e Uil Fpl in piazza Montecitorio per la mancata ratifica del rinnovo del contratto della sanità privata da parte dell’Associazione religiosa istituti socio-sanitari (Aris) e dell’Associazione italiana ospedalità privata (Aiop). Parliamo di un contratto atteso da 14 anni, la cui preintesa è stata sottoscritta il 10 giugno e che interessa decine di migliaia di lavoratori, 25 mila solo nel Lazio. Professionisti che durante l’emergenza covid hanno dato il loro prezioso contributo per curare gli italiani. Mentre il governo mette a disposizione della sanità risorse importanti è inaccettabile che Aiop e Aris, dopo aver raggiunto la preintesa, si siano tirati indietro e non abbiano sottoscritto il contratto. Questi signori non possono pensare di fare profitti sulla pelle e sui diritti dei lavoratori. Se non ci sarà un ripensamento credo che la strada da seguire debba essere, come chiedono i sindacati, quella di non accreditare presso i servizi sanitari regionali le strutture non in regola con i rinnovi dei contratti e che non applicano i salari in parità con i dipendenti della sanità pubblica.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi