IL MINISTRO SALVINI CONTINUA A METTERLA NEL MIRINO, ANDREBBE DENUNCIATO PER STALKING E SI DOVREBBE DIMETTERE

Il ministro della paura Salvini continua a mettere nel mirino e a indicare  con le ‘foto segnaletiche’ #LuiNonCiSarà #LeiNonCiSarà i diversi, le minoranze, i più deboli, chi lo critica come bersaglio ai suoi follower e ai leoni da tastiera che seminano odio nascosti nell’anonimato. Un’operazione vergognosa da parte di chiunque, ma particolarmente grave se fatta dal ministro degli Interni, figura istituzionale che dovrebbe governare a nome di tutti gli italiani e garantire la sicurezza a tutti i cittadini. In questa sua gravissima azione di incitamento alla violenza ha per l’ennesima volta messo sotto tiro Laura Boldrini a cui va tutta la mia solidarietà. Salvini è così ossessionato dalle idee, dalle battaglie e dalla politica portata avanti da Laura Boldrini, che lei lo dovrebbe denunciare per stalking. Invito tutte le persone che hanno a cuore la sicurezza delle donne a fare sentire la loro voce in sostegno di Laura, perché Salvini colpisce lei per far chinare la testa a tutte. Come dimostra anche l’altrettanto grave post fatto dal ministro Salvini con la foto di tre studentesse minorenni aggredite poi con insulti sessisti dai suoi follower prontamente denunciato dalla Boldrini. A Laura dovremmo dire tutti grazie per le sue coraggiose battaglie, mentre il vicepremier Salvini dovrebbe avere la decenza di dimettersi.

Roma, 7 dicembre 2018

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali, passa al Gruppo Misto nel 2021.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi