NON RACCOGLIE L’ALLARME DI GRETA E NON AIUTA IL CLIMA

Come ha detto l’attivista svedese Greta Thunberg, oggi in Senato, a causa dell’inazione sul cambiamento climatico stiamo rubando il futuro ai nostri figli. Eppure è ancora possibile affrontare la sfida climatica, che è la più semplice e insieme la più difficile da risolvere: semplice perché sappiamo cosa dobbiamo fare per vincerla, ossia tagliare le emissioni, difficile perché proprio sulle fonti fossili che generano le emissioni climalteranti è fondato l’attuale modello di sviluppo.

Grazie alla coraggiosa battaglia di Greta anche in Italia i ragazzi si mobilitano e il tema dei mutamenti climatici è uscito dalla cerchia di addetti ai lavori ed ecologisti. Ma la politica non si può limitare alle parole, deve dare risposte concrete alla sfida del clima attraverso decisioni e provvedimenti.

Il Def da questo punto di vista è debole e deludente, non fa alcuna autocritica sull’impostazione della manovra, che evidentemente non ha avuto l’effetto sperato sulla crescita, presenta investimenti pubblici al minimo storico e non attacca neanche i 14 miliardi di sussidi diretti e indiretti ai combustibili fossili censiti al 2016. Tagliare gradualmente le risorse che lo Stato ogni anno da alle attività economiche con impatti dannosi sull’ambiente e spostarle a favore di quelle orientate all’efficienza e alla sostenibilità è invece la prima cosa da fare per spingere il nostro sistema economico verso lo sviluppo sostenibile e aiutare il clima. Purtroppo ancora una volta questo governo ci presenta un atto che è l’ennesima occasione persa per il Paese. 

Il mio intervento in Aula nella discussione sul Def,

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi