PER TUTELARE AGRICOLTURA SOSTENIBILE E FUTURO HO PRESENTATO MOZIONE STOP PESTICIDI E PROPONGO REFERENDUM PER SALVARE LE API

La buona notizia è che il 61% dei campioni alimentari analizzati risulti regolare e privo di residui di pesticidi, ma a preoccupare sono l’1,3% dei campioni fuorilegge e soprattutto quel 34% di quelli regolari che presentano uno o più residui di pesticidi. Sostanze che hanno pesanti costi socio-sanitari per la contaminazione delle acque, per i residui che ingeriamo insieme al cibo, per il degrado del suolo e per la perdita della biodiversità. Da questi dati del dossier Stop Pesticidi di Legambiente si capisce bene perché è urgente cambiare il nostro modello di sviluppo in tutti i settori, agricoltura compresa.

Per valorizzare la nostra agricoltura sostenibile e di qualità, tutelando al contempo l’ambiente e la salute di chi vive e lavora nelle zone agricole ho quindi depositato una mozione che impegna il governo a vietare l’uso di pesticidi e diserbanti, a partire dal dannoso glifosato, a introdurre l’obbligo di avviso ai residenti prima di ogni trattamento chimico e quello della cosiddetta “fascia di sicurezza” per evitare il rischio di contaminazione chimica di colture bio, abitazioni e spazi pubblici.

L’atto, ispirato anche dalla campagna “Cambia la Terra” e dalla petizione on-line lanciata dal gruppo “No Pesticidi”, verrà discusso questa settimana alla Camera e con un dibattito approfondito e uno sforzo di mediazione spero di arrivare a una mozione unitaria per un’agricoltura sostenibile. Una battaglia a tutela del futuro dei nostri agricoltori. E siccome difendere le api significa difendere l’ambiente e il futuro del settore primario, anche in Italia – come stanno facendo in Baviera associazioni e Verdi – proponiamo un referendum per salvare le api aumentando gli ettari condotti con metodo bio, i corridoi ecologici e le aree pesticidi-free.

Il mio intervento sull’HuffPostItalia è disponibile qui.

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rossella Muroni

Ecologista, di sinistra, deputata della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio e della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, eletta alla Camera nelle liste di Liberi e Uguali.
Arrivata in Legambiente nel 1996, ne sono stata presidente dal dicembre 2015 al dicembre 2017. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, ho contribuito a numerose pubblicazioni associative.
Molto interessata al tema dei diritti e particolarmente impegnata per tutelare quelli delle donne a tutti i livelli, nella società, nella politica e nel lavoro. Mamma di Simone e Samuele, sono appassionata di Aikido.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi